La casa del Grande Fratello 13: la ricostruzione dopo l’incendio

Di , scritto il 01 Dicembre 2014

casa del Grande FratelloAnno dopo anno, il Grande Fratello (oramai arrivato al suo quattordicesimo anno di vita) riesce ancora ad appassionare il pubblico. Il format si basa su una struttura ormai ben nota al pubblico, ma nell’ultima edizione sono state introdotte delle novità, ad esempio la casa. Quest’ultima è stata ricostruita in pochissimo tempo dopo un imprevedibile incendio avvenuto nella notte tra il 13 e il 14 dicembre 2013; la nuova casa del Grande Fratello è stata realizzata su di unico piano con caratteristiche di funzionalità che erano assenti nelle edizioni precedenti.

Ogni spazio, infatti, è stato ottimizzato. Si è trattato di un totale di circa seicento metri quadri solo negli interni ai quali si sono sommati i centocinquanta mq di giardino. Naturalmente i costruttori non hanno dimenticato la piscina sopraelevata e la sauna finlandese. Quest’ultima è stata volutamente posizionata in un angolo dell’ampio giardino in modo che i concorrenti potessero utilizzarla come un luogo dove ritrovare la propria intimità. E’ proprio in questo posto, lontano dalle orecchie indiscrete degli altri concorrenti, che sono accaduti gli episodi più interessanti. Vi ricordate per esempio la sauna hot di Chicca e Giovanni? Dove lei con fare da gatta si era avvicinata alla sua preda, facendogli credere che sarebbe successo chissà cosa, per poi lasciarlo con un pugno di mosche in mano. Ma forse l’episodio più hot dell’edizione passata è stato quello che ha visto coinvolti la procace Veronica, Andrea, Roberto e Fabio. Sempre chiusi nella cabina della sauna i quattro hanno iniziato a parlare di argomenti spinti, senza tralasciare battutine nei confronti dell’unica ragazza presente.

Per l’edizione del GF13 lo staff di architetti e arredatori si erano ispirati a una vera e propria “casa studentesca”. Proprio per questo motivo tutti gli arredi potevano essere spostati con libertà, in modo che i concorrenti potessero a loro volta arredarla in base alle esigenze di convivialità che nascevano di volta in volta.
Come al solito l’abitazione è stata realizzata come un open space utilizzando materiali molto semplici come ad esempio il legno e impiegando colori tendenti al grigio e all’azzurro, non potevano però mancare elementi in bianco e nero e a pois. Avendola potuta ridisegnare è stato anche possibile diminuire il numero delle telecamere, che comunque sono state nascoste dietro a pareti specchiate.

Nella zona notte, i letti dei concorrenti erano stati disposti a favore delle telecamere, per garantire al telespettatore una vista più agevole. La novità sta nel fatto che nell’edizione del GF13 le camere da letto erano comuni per uomini e donne. Una calda moquette dai toni neutri rivestiva il pavimento di questa zona.

Naturalmente la parte più importante della casa non poteva che essere il living; per la casa ricostruita dopo l’incendio gli scenografi hanno scelto di puntare molto sui cuscini giganti anziché sui divani classici. La cucina, tenuta “a giorno” direttamente nella zona living era comunque circoscritta in una zona ben precisa, come previsto dagli stili più moderni. Nella sala, ovviamente, c’era il ledwall per consentire i collegamenti tra la casa e la presentatrice Alessia Marcuzzi in studio.

Altre novità riguardavano infine il confessionale che, diversamente dagli anni passati, presentava un divano al posto della poltrona. Molto interessante, infine, l’elegante veranda nella quale i concorrenti potevano rilassarsi e discutere in compagnia.
La prossima edizione del GF partirà tra qualche mese. Vedremo cosa hanno in serbo gli scenografi per noi e come realizzeranno la casa del 2015!


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloSpettacolo.it – Guida al mondo dello spettacolo a 360 gradi supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009