Leonardo da Vinci: 14 cose che forse non sai

Di , scritto il 02 Settembre 2019

Per gli amanti di Leonardo da Vinci, quest’anno è un anno importante in quanto è il cinquecentesimo anniversario della sua morte.

Noi di solospettacolo.it abbiamo deciso di celebrarlo, come si fa con i VIP, e lui lo è a tutti gli effetti, dedicandogli un articolo con 14 curiosità che solo i fan più accaniti possono conoscere.

Ormai è risaputo l’inizio della mostra a lui dedicategli alla Fabbrica del vapore a Milano. Iniziata il 30 maggio e con termine il 22 di questo mese, la mostra di Leonardo 3D offre 100 minuti di puro spettacolo ed è stata definita come la tecnologia più innovativa messa a servizio dell’arte.

Sperando di avervi fatto capire l’importanza che può avere Leonardo da Vinci per tutti noi, torniamo alle 14 curiosità sul suo conto:

  • Si presume che Leonardo non fosse italiano e figlio illegittimo di un rispettato notaio.  La madre, Caterina, a parere di alcuni, ella era originaria dell’Oriente, avendo un nome comune tra le schiave convertite al cattolicesimo. Cosa più importante sulla quale può basarsi questa supposizione è che le impronte digitali di Leonardo, rilevate nel 1480, mostrerebbero tratti diffusi in Medio Oriente.
  • Smascherò i chiromanti scrivendo che la chiromanzia era bugiarda. Notò che bastava confrontare le mani di persone morte per accorgersi che le linee delle mani fossero diverse.
  • Capì la funzione del cuore. Ai suoi tempi, per tutti, la funzione del cuore era quella di scaldare il sangue circolante. Leonardo fu il primo che si accorse della funzione come pompa.
  • Fu lui a portante in Francia la celeberrima Gioconda e non i soldati di Napoleone come solitamente si pensa.
  • Provava un forte amore per gli animali, ciò lo rendeva un vegetariano convinto.
  • Aveva il gusto del grottesco, veniva affascinato dal deforme. Infatti per molti fu proprio lui l’iniziatore della caricatura.
  • Adorava sperimentare: in base alla sua opera migliore, a Leonardo l’idea di lavorare velocemente sull’intonaco non piaceva. Quindi inventò una tecnica tutta sua.
  • Ci sono carte che lo vedono imputato di un processo per sodomia. Dopo una breve incarcerazione, esso fu liberato in quanto la denuncia essendo anonima non poteva essere accettata. Ciò fa pensare che fosse un molestatore.
  • Aveva un modo di scrivere assurdo: andava da destra a sinistra e spesso iniziava dall’ultimo foglio fino ad arrivare al primo.
  • Raccontava barzellette piuttosto sconce.
  • Fu la prima persona ad osservare gli anelli di crescita degli alberi e che contandoli si scopre l’età effettiva dei medesimi.
  • Fu il primo a scoprire che i fossili fossero resti di animali e piante pietrificati da processi geologici e portati alla luce dal movimento della crosta terrestre.
  • Non sempre ci azzeccava: fu uno degli studiosi di anatomia più importanti del mondo, ma non sempre le sue teorie si rivelavano corrette.

Senza dubbio queste curiosità possono solo aumentare l’ammirazione per uno dei più grandi esponenti della storia italiana. E noi di solospettacolo.it speriamo di essere riusciti in questo intento.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloSpettacolo.it – Guida al mondo dello spettacolo a 360 gradi supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009