Autorizzazioni necessarie strutture gonfiabili per eventi di vario tipo

Di , scritto il 04 Giugno 2021
Gonfiabili

Per poter utilizzare e installare i gonfiabili personalizzati è necessario sempre prestare attenzione alle normative vigenti e richiedere tutte le autorizzazioni necessarie per poterlo fare.

Sia che si tratti di strutture gonfiabili destinate ad intrattenere i bambini, sia che siano destinate invece ad arredare lo spazio espositivo di un determinato evento è necessario rispettare le regole e fare tutto seguendo l’iter corretto: eventuali negligenze, infatti, potrebbero causare problemi anche gravi a persone e strutture nel peggiore dei casi. Nella migliore delle ipotesi invece si rischierebbe comunque di incorrere in sanzioni qualora venissero rilevate delle problematiche su come i gonfiabili sono stati installati.

Le normative riguardano sia aspetti relativi alla sicurezza di tali strutture, che anche aspetti relativi a dove vengono installati (se all’aperto o al chiuso) o per eventi pubblici o privati.

Per quanto riguarda la sicurezza della struttura, bisogna sempre prestare la massima attenzione a determinati elementi quali:

  • Marchio CE
  • Anno di produzione (molto importante in quanto una struttura ormai datata potrebbe essere pericolosa in quanto il materiale potrebbe non essere più idoneo)
  • Numero e data per quanto riguarda la normativa europea
  • Tipologia e dimensioni del compressore utilizzato
  • Condizioni atmosferiche: in determinate condizioni atmosferiche i gonfiabili devono essere immediatamente rimosse e sgonfiate. Questo sia in condizioni particolari (nevicate abbondanti, grandine, temporali, etc.) che soprattutto qualora il vento superi la velocità media di 38 km/h (proprio per questo motivo il responsabile della struttura all’interno di un dato evento deve essere dotato di un anemometro che serve per misurare la velocità del vento).
  • Seguire le istruzioni tecniche del produttore sia per quanto riguarda l’installazione che per quanto riguarda la manutenzione dello stesso quando viene utilizzato
  • Seguire la normativa (che in Italia è quella tecnica UNI EN 14960:2013) per quanto concerne l’ancoraggio al suolo della struttura che è un aspetto fondamentale. Le strutture devono essere fissate al suolo con 6 punti di ancoraggio minimo

Oltre a questi importantissimi elementi che riguardano la sicurezza della struttura, bisogna anche tenere presente le normative che regolano l’utilizzo all’interno di eventi privati o pubblici.

Nel caso si tratti di eventi privati (sia che si tratti di case private che in casi in cui non vi sia alcuna attività imprenditoriale o ai fini di lucro) non è necessaria alcuna autorizzazione amministrativa ma bisogna comun que possedere tutta la documentazione tecnica compilata adeguatamente da un professionista al fine di tutelare al salute e la sicurezza degli utenti.

Qualora invece si tratti di eventi aperti al pubblico il discorso è totalmente diverso e bisogna presentare al SUAP (o alternativamente al sindaco) una domanda per procedere all’installazione. La domanda andrà compilata con determinati elementi quali i dati del richiedente, le misure in metri quadri del luogo dove si svolgerà l’evento e verrà installata la struttura, il numero massimo di utenti che parteciperanno all’evento e un altro insieme di informazioni importanti relativi all’evento. Soprattutto nel caso di eventi aperti al pubblico risulterà quindi di fondamentale importanza prestare la massima attenzione ed essere in regola con tutti gli obblighi da rispettare al fine di evitare di procurare danni alle persone e rischiare di incorrere in sanzioni pesanti.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloSpettacolo.it – Guida al mondo dello spettacolo a 360 gradi supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009