Padania, il nuovo disco degli Afterhours

Di , scritto il 06 Marzo 2012

“‘Padania’ è uno stato mentale, non ha confini geografici, è uno stato della mente e dell’anima. È il nome che meglio rappresenta la disperazione di uomini che sanno di poter avere tutto tranne che se stessi. È una corsa impazzita ad occhi chiusi sperando di arrivare più lontano possibile da quello che non vogliamo sapere di essere. È la forza oscura che ti spinge a diventare quello che non sei. La canzone parla di una persona che vuole cambiare la propria vita e il proprio destino (come la maggior parte di tutti noi), perché crede che ci debba essere qualcosa di più del destino e della fortuna. È un desiderio così forte che diventa un’ossessione e questa ossessione diventa una maledizione, che la porta a vincere tutte le sue battaglie ma a dimenticarsi del perché sta combattendo. A realizzare tutto. Tranne che se stesso”.

Ecco come descrive Manuel Agnelli, leader della band, il nuovo lavoro degli Afterhours.

Dopo l’esperienza negli USA, documentata con Meet Some Freaks On Route 66, la band lombarda torna negli scaffali dei negozi con il suo decimo album in studio, Padania.

La data di uscita è fissata per il 17 aprile e, questo nuovo disco distribuito da Artist First, è un traguardo particolarmente importante per la band poiché completamente autoprodotto.

Dopo quattro anni dal loro ultimo album I Milanesi Ammazzano il Sabato, non ci resta che attendere questo nuovo lavoro che verrà seguito da una serie di live che inizieranno a giugno.

 


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloSpettacolo.it – Guida al mondo dello spettacolo a 360 gradi supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009