PIF presenta NOma, l’app per non dimenticare chi ha lottato contro la mafia

Di , scritto il 09 Febbraio 2016

PIF NomafiaE’ stata presentata quattro giorni fa nella sala Koch del Senato l’applicazione NOma (dove “ma” è un’abbreviazione di “mafia”), un programma per smartphone e tablet che permette di ripercorrere la vita e la storia delle principali vittime della Mafia siciliana. A spiegare le caratteristiche dell’applicazione è stato l’amatissimo Pierfrancesco Diliberto, più conosciuto come Pif, che ha preso parte al progetto fin dagli esordi. Molti personaggi del mondo dello spettacolo (Giuseppe Tornatore, Pippo Baudo, Nino Frassica, Donatella Finocchiaro) hanno prestato la loro voce per raccontare quei tragici eventi.

tutto è nato dall’iniziativa dell’associazione culturale “Sulle nostre gambe” con l’obiettivo di divulgare la conoscenza delle vicende di molti eroici siciliani che hanno perso la vita nella lotta contro la mafia. L’app, nelle versioni per Android, iOS e Windows Phone (sempre gratuita) può essere scaricata dal sito NomaPalermo.it. Una volta sul vostro telefono vi permetterà di seguire gli itinerari tra le vie di Palermo e dintorni, lasciandosi guidare alla scoperta di luoghi e storie che hanno detto NO alla mafia a partire dagli anni 70 del secolo scorso. Ogni storia è illustrata da documenti storici, animazioni digitali, note biografiche, videoclip, foto d’epoca e interviste ai familiari. L’app propone anche itinerari che toccano le attività commerciali aderenti al movimento “Addiopizzo”, promuovendo un sistema di economia virtuosa.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloSpettacolo.it – Guida al mondo dello spettacolo a 360 gradi supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009