Fuochi d’artificio per una Alessandra Amoroso in gran forma

Di , scritto il 12 Dicembre 2013

Alessandra-Amoroso_Fuochi_d’artificioC’è poco da fare: Alessandra Amoroso è sempre più nel cuore di solospettacolo e questo ultimo video ci sembra addirittura il suo migliore.
Avevamo parlato di lei solo pochi giorni fa a proposito dei suoi intenti live, con una serie di concerti nei quali non starà certo ferma a centro palco ma tenterà alcune mosse di ballo tutto sommato rare e originali nel panorama italiano, ed ecco che ora torniamo a citarla per questo splendido video.

Fuochi d’artificio, il nuovo singolo della Amoroso tratto dal suo quarto album in studio (sì, siamo già arrivati al quarto album!) Amore puro, è uno dei suoi migliori video, bilanciato fra scene in studio e in esterno, entrambe molto azzeccate, e con un testo fra i più belli e intensi, sfornato da Tiziano Ferro sulla base di alcune strofe in inglese.

Siamo di fronte all’album più importante fino a questo punto per quanto riguarda la carriera di Alessandra Amoroso e fa piacere constatare come questa cantante sia arrivata all’appuntamento senza sbagliare una mossa. Ora la aspettano parecchie date che immaginiamo ricche di soddisfazione, nel frattempo vi lasciamo al video e al testo di Fuochi d’artificio!

Scendi silenzio
fai ciò che vuoi
crolla la casa che scegliemmo per noi.
Fu la reazione
un’utopia
fu un’ora ed eri già andato via.
Non è per ciò che si è rotto
se ora prego per noi
nel bilancio di tutto
io tutto lo rifarei.

E fu artificio o miracolo
un fuoco e tu
mi amasti e ti amai anch’io
e fu distrazione di un angelo
solo se quel fuoco si spense
e poi ti persi lì.

Fu una scintilla
forse di più
forse era niente, sembrava tutto.
Eri una luce così gigante
che anche lontano
mi sembravi grande.
Temevo che un giorno il tempo
ti avrebbe portato via
come poesia o una leggenda
non mi scordo di te.

E fu artificio o miracolo
un fuoco e tu
mi amasti e ti amai anch’io
e fu distrazione di un angelo
solo se quel fuoco si spense.

E sarò ancora un po’ più forte quando lo rivedrò
l’amore è un viaggiatore senza meta e saprò
che un fuoco d’artificio non lo tocca mai il cielo
quindi tornerò ad amare davvero.

E fu artificio o miracolo
un fuoco e tu
mi amasti e ti amai anch’io
e fu distrazione di un angelo
solo se quel fuoco si spense
e poi ti persi lì.

Poi ti persi lì
Stavi lì
e sarò ancora un po’ più forte quando lo rivedrò.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloSpettacolo.it – Guida al mondo dello spettacolo a 360 gradi supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009