Michelle Hunziker e Tomaso Trussardi: perché si sono lasciati

Di , scritto il 21 Gennaio 2022

Sembrava una fiaba, eppure anche questa è terminata. Era stato un colpo di fulmine quello fra Michelle Hunziker e Tomaso Trussardi, ma dopo dieci anni di storia d’amore culminata con le nozze ultrachic nel 2014 e coronata dall’arrivo di due figlie, Sole (8 anni) e Celeste (6 anni) è arrivato un comunicato stampa assai freddo: “Dopo 10 anni insieme, abbiamo deciso di modificare il nostro progetto di vita. Ci impegniamo a proseguire con amore e amicizia il percorso di crescita delle nostre meravigliose bambine. La nostra separazione rimarrà un percorso comune e privato. Non seguiranno ulteriori commenti nel rispetto della privacy della nostra famiglia“.

D’altra parte non si può dire che non ci fossero stati dei preavvisi: da tempo i giornali di gossip parlavano di caratteri divergenti, un modo diverso di intendere la vita e le amicizie (più chiuso lei, più estroversa lei), di irritabilità e lontananza non solo fisica tra i coniugi. A partire da novembre avevano scelto di vivere in due luoghi diversi: lei a Milano con le bambine e lui a Bergamo e avevano trascorso lontani anche il Natale. E poi il nuovo taglio di capelli di Michelle, spesso un segnale inequivocabile per una donna che ha davvero voglia di cambiamento. E le parole per nulla sibilline rilasciate da Michelle nelle interviste, che mettevano in luce il bisogno di ritagliarsi degli spazi suoi, di andare via per qualche giorno, magari con la madre, o con le amiche, o con la figlia Aurora.

Un epilogo che nessuno avrebbe voluto, sembra impossibile che un amore così bello e invidiato sia finito come tanti altri.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloSpettacolo.it – Guida al mondo dello spettacolo a 360 gradi supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009