Justin Bieber: e ora?

Di , scritto il 24 Gennaio 2014

justin-bieber-arrestSolo pochi giorni fa avevamo parlato del brutto inizio di 2014 per Justin Bieber, che dopo un 2013 disastroso per quel che riguarda problemi con la legge e comportamento irrispettoso nei confronti dei fan, aveva inaugurato il nuovo anno lanciando uova contro la villa del vicino e con la polizia che trovava della droga nella sua abitazione.

E ora quello che sembra essere il primo vero tracollo della sua carriera: arresto per guida in stato di ebbrezza, ammissione di uso di alcol e droghe (per ora erba e tranquillanti, a quanto pare) e conseguente rilascio dopo una cauzione davvero insignificante, appena 2500 dollari.
E ora?

E ora Bieber è al più classico dei bivi: o trova un po’ di forza in sé e soprattutto amici e parenti in grado di aiutarlo a ritrovare un minimo di forma e di focus oppure comincerà per lui la solita sequenza di abusi di sostanze, brevi permanenze in centri di rehab, arresti e rilasci, sperpero di denaro in varie sciocchezze, calo qualitativo delle sue canzoni e performance fino a essere man mano dimenticato e diventare una star di serie B.

Droghe, alcol ed eccessi, lo abbiamo già detto, sono piuttosto comuni nel mondo della musica, ma quando capitano a persone così giovani e ancora immature i danni che possono arrecare sono molto, molto più devastanti.
Sei un ragazzo, diventi famoso e ricco molto presto, ti circondi di gente poco sincera che ti dirà sempre che hai ragione e che fai bene a comportarti così, ti senti invincibile e amato da tutti e pian piano scoprirai che è alla fine facile perdere questo status.

Per ora la situazione è incerta e aperta a ogni tipo di soluzione, non possiamo che fare i nostri migliori auguri a Justin Bieber e sperare in un suo cambiamento di rotta!



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloSpettacolo.it – Guida al mondo dello spettacolo a 360 gradi supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009