Amy Winehouse sempre più sporca

Di , scritto il 24 Febbraio 2008

Amy Winehouse sporcaSembra proprio che essersi disintossicata e aver fatto incetta di premi Grammy non abbia comunque fatto cambiare del tutto abitudini ad Amy Winehouse, che avevamo segnalato già tempo fa come la star femminile più sporca del mondo in una classifica pubblicata alcuni mesi or sono.

Ecco che Amy ri-conferma il primo posto con il nuovo exploit, questa volta a spese del Riverbank Plaza Hotel nel quale ha passato le ultime due settimane. Lo staff dell’hotel non è mai riuscito a entrare nella stanza della cantante ma, approfittando degli impegni di Amy durante una performance, la direzione ha finalmente mandato qualcuno a pulire e lo spettacolo che si è presentato di fronte alle cameriere è stato terribile.

Ovunque bottiglie, mozziconi di sigarette e macchie di vario genere. Le lenzuola non erano state cambiate da quando era arrivata e c’era cenere ovunque nel letto. Biancheria sporca sparsa per tutta la camera e un puzzo di chiuso che impregnava ogni angolo della stanza. Uno specchio era stato tolto dalla parete e messo per terra (non ditemi che vi riesce difficile immaginarne l’uso, dai…) e il bagno era bloccato da matasse di capelli sporchi. Sono servite ben 3 cameriere in contemporanea per 2 ore per riuscire a ridare alla stanza un aspetto civile.

Certo che una volta che si sanno cose del genere, accoppiate alla dipendenza da droga e un carattere per nulla facile, diventa sempre più difficile trovare attraente una star d questo tipo. Pensando al suo basso livello d’igiene provo brividi di terrore al pensiero della sua famosa acconciatura ad ananas, chissà cosa ci nasconde dentro!!!


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloSpettacolo.it – Guida al mondo dello spettacolo a 360 gradi supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009