La serie dei Simpson va verso il finale?

Di , scritto il 24 Novembre 2021

Esiste in lingua originale dal lontanissimo 1989 e in italiano dal 1991, ed è un’impareggiabile parodia satirica della società, della famiglia (disfunzionale) e dello stile di vita americani. Stiamo parlando delle vicende della Famiglia Simpson: Homer, Marge e i loro tre figli Bart, Lisa e Maggie che vivono nella mitica Springfield. Homer è un egocentrico ma adorabile personaggi, Marge la tipica casalinga di periferia le cui poche idee brillanti per cambiare qualcosa producono sempre disastri, Bart è un monello, Lisa è aggressiva nella sua intelligenza, Maggie è praticamente muta.

Nel 1999 TIME aveva incoronato The Simpsons come migliore serie tv del secolo, e poco dopo era stata insignita di una stella nella Hollywood Walk of Fame. Nulla però dura per sempre e sembra proprio che gli autori abbiano deciso di troncare la storia a breve. Da geni quali sono, non lo faranno a casaccio, ma con un finale molto ben studiato: l’ultimo episodio finirà con l’arrivo della recita di Natale che si era vista nella primissima puntata, intitolata Un Natale da cani in italiano (in inglese: Simpsons roasting on an open fire). Con questo trucco la serie diventerebbe in sostanza un ciclo infinito, e le repliche diventano parte della storia in corso. In questo modo verrebbero centrati con un colpo solo due obiettivi: finire la storia in un modo sensato sotto il profilo narrativo e non fare infuriare il pubblico più affezionato. Di questa presunta fine della serie si parla già dalla scorsa primavera, ma ora è stata riportata alla ribalta da un’intervista rilasciata da Al Jean, uno dei creatori, a Vanity Fair. Senza però indicare date precise. Vi terremo aggiornati.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloSpettacolo.it – Guida al mondo dello spettacolo a 360 gradi supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009