Home » Pentole annerite e bruciate? Elimina le incrostazioni con questi trucchetti

Pentole annerite e bruciate? Elimina le incrostazioni con questi trucchetti

Le pentole bruciate sono molto difficili da pulire ma non è impossibile eliminare tutte le incrostature. Dunque, non temere, le tue pentole potranno tornare come nuove. Ecco alcuni trucchi per pulire le pentole bruciate.

Se hai lasciato per troppo tempo la pentola sul fornello e si è bruciata, non temere: non dovrai passare un intero pomeriggio a cercare di scrostare via le bruciature.

pentola-bruciata-rimedi

Non dovrai neanche utilizzare delle sostanze chimiche aggressive che rischiano di rovinare definitivamente pentole e padelle per levare via tutta la parte annerita. In casa hai già tutto ciò che occorre per eliminare le parti carbonizzate. Ecco i trucchi per eliminare le incrostazioni.

I trucchi per pulire le pentole bruciate

Certe volte pulire una pentola bruciata può sembrare un’impresa difficilissima. Quante volte hai deciso di buttare via la padella che avevi lasciato per sbaglio sul fuoco? Tuttavia, con dei piccoli trucchetti fa-da-te riuscirai a eliminare le incrostazioni in modo facile e veloce. Vediamo come:

Metti a bollire l’acqua

Con questa tecnica ripartiamo direttamente dall’origine del problema: il fornello. Infatti, riempi la pentola bruciata di qualche centimetro d’acqua, abbastanza da ricoprire interamente tutta l’area carbonizzata. Porta l’acqua a ebollizione e lascia sobbollire per qualche minuto.

Ora lascia che la pentola si raffreddi e raschia via con una leccarda tutte le incrostazioni dal fondo. Verranno via in un battibaleno. Per le macchie più resistenti puoi sempre utilizzare il bicarbonato di sodio, strofinandolo sul fondo con una spugna oppure con la paglietta adesiva.

Aceto

Se il metodo precedente non dovesse aver funzionato, potresti sempre ricorrere all’artiglieria pesante e chiamare in tuo soccorso un potente alleato: l’aceto. Metti nella pentola o padella bruciata due parti di acqua e una di aceto e porta nuovamente a ebollizione.

Oltre al calore, l’acidità dell’aceto aiuterà a sciogliere le macchie ostinate lasciate dal cibo bruciato. Una volta che l’acqua si è raffreddata utilizza di nuovo la leccarda o una spugnetta e rimuovi le incrostazioni più persistenti.

Metti a bollire i limoni

Un altro metodo popolare per rimuovere i detriti incrostati dalle pentole prevede l’uso di limone e l’acqua. Simile all’acido acetico presente nell’aceto bianco, l’acido citrico nei limoni aiuta ad abbattere le macchie di cibo bruciato, ma non ha il suo stesso odore pungente. Utilizzando il limone, non solo scrosterai pentole e padelle bruciate ma darai anche un inconfondibile odore agrumato alla tua cucina.

Ti basta tagliare uno e due limoni in modo grossolano e metterli nella pentola bruciata, aggiungere acqua e portare il tutto a bollore.

Dopo circa 5 minuti, togliere la pentola dal fuoco e lasciarla in ammollo mentre l’acqua si raffredda. Eliminare l’acqua e i pezzi di limone, quindi strofinare leggermente lo sporco residuo con una spugna morbida.

Piccolo avvertimento

Ogni pentola o padella bruciata può essere pulita senza alcun problema. Ricordati però che è rischioso per la tua incolumità e quella della tua famiglia lasciare il pentolame incustodito sul fuoco acceso. Quindi fai sempre attenzione quando cucini.