Home » Simone Montedoro e la lotta al raro tumore: tra i sintomi l’ingrossamento dei linfonodi

Simone Montedoro e la lotta al raro tumore: tra i sintomi l’ingrossamento dei linfonodi

E’ particolarmente conosciuto al grande pubblico per la sua interpretazione del Capitano Giulio Tommasi nella fiction Don Matteo, ma lui ha- in realtà- alle spalle  anche una carriera costellata di numerose altre apparizioni in sceneggiati TV e in spot pubblicitari, Simone Montedoro, classe 1973, segno zodiacale Leone , è un artista con la ” A” maiuscola.

Di recente ha raccontato della sua battaglia contro una brutta malattia che ha molto rattristato i fan… Le sue parole e il suo racconto…

Simone Montedoro lotta al cancro Solospettacolo.it
Simone Montedoro Solospettacolo.it

C’è molto dolore nel cuore dell’ artista, oggi papà felice ed orgoglioso del suo Matteo che cresce felice e sereno. Ma se ora tutto ciò è possibile è perché suo padre ha sconfitto una malattia che lo ha indotto a lasciare per un po’ di tempo ‘ il lavoro e a  vivere una vita ben lontana dal set.

L’attore Simone Montedoro in passato ha dovuto affrontare una dura battaglia. Nel 2004 gli è stato- ifatti- diagnosticato il linfoma di Hodgkin, che altro non è che  un tumore del sistema linfatico. Si tratta – tra l’altro- di un tumore relativamente raro:  pensate che circa 4 persone ogni 100.000 abitanti contraggono il linfoma di Hodgkin che rappresenta circa lo 0,5% dei casi di tumore diagnosticati. È- però- anche  uno dei tumori più frequenti nella fascia di età tra i 15 e i 35 anni. Nella maggior parte dei casi il primo sintomo è un ingrossamento dei linfonodi, soprattutto nella regione cervicale.

In che cosa consiste il brutto male combattuto da Simone

Altri sintomi più generici sono la febbre persistente, sudorazioni notturne, perdita di peso e prurito. La possibilità di guarigione è oggi elevata, specie in giovane età, con ottenimento della guarigione in circa l’80-85% dei pazienti. Certo che per lui, scoprire di essere affetto da questa malattia, è stato un durissimo colpo. La sua carriera andava a mille, lui era richiesto praticamente ovunque, ma ha dovuto necessariamente prendere un attimo di pausa dal set per curarsi come si deve e tornare a vivere una vita serena con i suoi cari.

Le cure e la lotta alla guarigione

Simone Montedoro è riuscito a sconfiggere il linfoma di Hodgkin. All’epoca ha messo da parte il suo lavoro di attore- come poco fa accennato-  per sottoporsi alle cure necessarie. La guarigione- dati alla mano- si attesta in media in circa l’80-85 % dei pazienti e fortunatamente l’attore romano è alla fine riuscito a superare la malattia grazie alle già menzionate cure del caso. Tuttavia non si può certo dire che il periodo vissuto sia stato semplice.  Anzi! A sostenerlo e a dargli forza c’è sempre stata al suo fianco la sua bellissima compagna Lara Carnevale, con cui ha  messo al mondo un  figlio di 7 anni di nome Matteo.

Simone Montedoro e il suo calvario Solospettacolo.it
Simone Montedoro Solospettacolo.it

Dopo aver vinto la battaglia contro il tumore maligno, Simone Montedoro è tornato a recitare a teatro in A Capodanno tutti da me ed è poi riapparso nel cast della dodicesima stagione di Don Matteo nelle vesti del celebre Capitano Tommasi, anche se per un solo episodio. Tre anni fa l’attore ha anche preso parte a Ballando con le Stelle, mentre l’anno scorso ha recitato nella miniserie intitolata Come una madre. Impossibile poi non ricordarlo nelle vesti del dolcissimo Orsetto nel Cantante Mascherato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.