Home » Matteo Branciamore, dopo i Cesaroni la scandalosa confessione: “Malato di…”

Matteo Branciamore, dopo i Cesaroni la scandalosa confessione: “Malato di…”

La confessione dell’attore che interpretava Marco nella storica serie I Cesaroni si racconta a cuore aperto e confessa cosa lo ha afflitto per anni

Matteo Branciamore è stato uno ei protagonisti della serie di successo I Cesaroni, con l’affascinante Claudio Amendola, dove interpretava  Marco Cesaroni, fratello del piccolo Mimmo, e innamorato di Eva, una brava Alessandra Mastronardi.

Branciamore Cesaroni-Solospettacolo
Matteo in una scena dei Cesaroni- Solospettacolo

Dopo essere scomparso dai radar per un po’ di tempo, ha preso parte a diversi film e numerose altre serie. Oggi Matteo è cresciuto, e ricorda con affetto quel periodo che lo ha decisamente portato al successo. Ma ha anche avuto diversi problemi dovuti ad una malattia.

Matteo Branciamore: la malattia

Matteo Branciamore ha confessato di aver combattuto per lungo tempo contro una malattia che nessuno sospettava. In una vecchia intervista ha infatti ammesso:Il se*so era il mio pane quotidiano ma ad un certo punto non lo gestivo più e mi è sfuggito di mano, non lo fermavo più. Non era una situazione sana. Se ti riconoscono è facile trovare quella che non vede l’ora di venire a letto con te. Io poi vado subito al sodo. Non intorto la donna a parole per poi arrivare alla sco*ata e sparire. Non promettevo niente, mi volevo divertire, e lo dicevo. Su Facebook mi contattavano e si facevano avanti”.

Sembrerà strano ma in effetti la dipendenza da se*so è considerata una malattia e viene curata anche in cliniche specializzate. Così è stato per Matteo, che ha spiegato come si sentiva: “Non mi fermavo più, non era una situazione sana. Ad un certo punto l’ho avvertito quasi come una malattia e sono cambiato”.

Alla fine l’attore è guarito dalla sua dipendenza, come ammette: “Per fortuna ne sono uscito indenne. Sarà che mi sono trasferito in prossimità del Vaticano…Ma non voglio essere ipocrita: mi piacciono le ragazze”. 

Il cambiamento

Oggi Matteo Branciamore è cresciuto, e si sente una persona diversa: “Sono cresciuto, non mi sento più il poster più amato dalle ragazzine. E’ vero ne ho conquistate tante, e anche se ammetto che mi è difficile pensarmi come adulto, oggi dalla vita cerco altro. Sono single e va bene così. Sto bene con me stesso, credo di aver raggiunto un equilibrio. Cose come paternità, matrimonio le vedo lontane”.

Matteo Branciamore malattia-Solospettacolo
Matteo Branciamore oggi- Solospettacolo

E come vede la donna che potrà essere al suo fianco? Confessa: “La donna ideale è naturale, spontanea, ironica: sto cercando la mia versione al femminile. Non vorrei mai mettermi con un’attrice. Per esperienza dico che funziona di più far ridere”.