Jane Fonda e i segreti per ritardare l’invecchiamento

Di , scritto il 26 Gennaio 2017

Jane Fonda, classe 1937, è una splendida quasi ottantenne (lo sarà a dicembre) presa a esempio da milioni di donne del mondo di quello che significa invecchiare bene. Troppe di noi si rifugiano dietro convinzioni almeno parzialmente erronee, come “bisogna nascere belle, così lo si è anche da vecchie”, “la tonicità e la levigatezza della pelle è una questione puramente genetica contro cui non si può lottare” oppure “se avessi tutti i soldi che hanno le attrici anch’io potrei curarmi e farmi curare per rimanere sempre giovane”. Tutto vero, per carità, ma per riuscire a invecchiare con stile devono assumere un ruolo fondamentale anche alcuni importanti ingredienti: la disciplina, l’impegno e l’alimentazione sana – oltre a un po’ di buon senso e di equilibrio mentale. Ecco alcuni consigli che possiamo carpire da donne straordinarie come Jane Fonda, che a nostro avviso è soprattutto un’icona della passione per la vita:

* Pensare all’invecchiamento non come una discesa dopo aver raggiunto il picco della vita nella mezza età, ma come un continuare a salire una scala interessante, mantenendo un atteggiamo pieno di gratitudine, senso dell’umorismo, voglia di giocare e spirito di adattamento.
* Essere pronte per innamorarsi di nuovo a qualsiasi età. E per affrontare con serenità un rapporto a due bisogna essere in pace con se stesse, piene di consapevolezza dei propri limiti ma anche del proprio valore. Solo una persona che ha chiare le idee sulla sua persona e con un lavoro interiore si è pienamente accettata può affrontare l’intimità con un partner.
* Mantenere sano il fisico con esercizi opportuni per l’età: non dimentichiamo che l’attrice per lunghi anni si è dedicata alla realizzazione di videocassette per esercizi di ginnastica aerobica. Con il passare degli anni l’attività dovrebbe diventare più “dolce” (come ad esempio il Pilates), ma sempre mirata al mantenimento della massa muscolare e a evitare la perdita di cartilagine. A questo fine possono risultare assai utili anche integratori come la glucosamina HSN, la condroitina solfato e la semplice vitamina C, che combattono l’artrosi delle articolazioni. Eliminando dolore e infiammazione si potrà continuare a muoversi senza problemi, instaurando un circolo virtuoso che migliorerà (o manterrà) in forma sia il nostro aspetto fisico che il nostro tono morale.
* Optare per un abbigliamento consono all’età, evitando le esagerazioni che farebbero apparire ridicole e optando sempre per colori che valorizzano la propria carnagione.
* Decidere se continuare a tingere i capelli oppure se tenerli grigi. Jane Fonda continua tutt’ora con tinture e colpi di luce. Altre splendide donne, come Diane Keaton e Jamie Lee Curtis si presentano da tempo con una capigliatura sale e pepe. Vanne bene entrambe le scelte, l’importante è che il capello sia sempre fresco di parrucchiere.
* Non farsi remore a ricorrere a qualche piccolo ritocco chirurgia plastica: anche Jane Fonda lo ha ammesso candidamente in più occasioni: è contraria al botox e ai lifting veri e propri, ma dopo i 70 anni ha fatto ricorso a un intervento per eliminare le borse sotto gli occhi, per rassodare mento e collo. Ha fatto bene? Secondo noi sì!


1 commento su “Jane Fonda e i segreti per ritardare l’invecchiamento”
  1. Spike ha detto:

    In the cocmtipaled world we live in, it’s good to find simple solutions.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2017, P.IVA 01264890052
SoloSpettacolo.it – Guida al mondo dello spettacolo a 360 gradi supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009