Ecco il nuovo Zelig, cosa ne pensate?

Di , scritto il 14 Gennaio 2010

Manca poco alla prima puntata della nuova stagionen 2010 di Zelig che partirà infatti martedì prossimo, il 19 gennaio.
L’appuntamento per tutti quanti i fan della comicità televisiva è fissato sull’ammiraglia Mediaset, ovvero canale 5 alle 21.10.

Certo è che Zelig ha ormai tantissime stagioni sulle spalle ma non accenna a cadute di tono e qualità e questa terza edizione al Teatro degli Arcimboldi rappresenta un traguardo molto importante in quanto si oltrepassano i cento (!) cabarettisti scoperti e lanciati dal programma.

Anche quest’anno Zelig sarà presentato da Claudio Bisio e Vanessa Incontrada e ci aspettano parecchie “novità” nel corso delle puntate. Diciamo novità fra virgolette in quanto torneranno alcuni volti che sono rimasti per un po’ assenti, come Zuzzurro e Gaspare, Gene Gnocchi e probabilmente anche Paolo Villaggio.

Per un programma che si prefigge di far scoprire nuovi comici questi recuperi sono una strana ma piacevole mossa e sarà curioso verificare se questi grandi nomi ce la fanno ancora o sono un po’ arrugginiti. Confermati ovviamente colonne portanti come Ficarra e Picone o Ale e Franz mentre ha fatto sospirare tutti fino all’ultimo Checco Zalone, lanciato proprio da Zelig e che alla fine ha acconsentito a partecipare a una nuova stagione.

Dieci puntate, quindi, per far ridere ancora una volta gli italiani e proporre volti nuovi destinati al successo.
E voi, cosa ne pensate?
Seguirete Zelig?
Vi sembra ancora un programma valido o cominciate a intravedere della stanchezza nella formula?
Pensate possa reggere ancora per molto tempo o finire nel dimenticatoio come Drive In e altri programmi simili?

Quali i vostri comici preferiti, vecchi e nuovi?

Mascherine in pronta consegna


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloSpettacolo.it – Guida al mondo dello spettacolo a 360 gradi supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009