Raf e Cremonini: nuovi album in uscita

Di , scritto il 25 Settembre 2008

Cesare CremoniniVenerdì prossimo, per coincidenza, ci sarà un confronto molto interessante con le uscite simultanee in tutti i negozi di musica di due album di artisti assai diversi fra loro, lavori che potrebbero contenere al loro interno canzoni destinate a imperversare in radio per parecchio tempo.

L’aspetto interessante è che entrambi i lavori sembrano segnare un ulteriore momento di maturazione e sviluppo nelle carriere dei due cantanti, sia dal punto di vista dei temi che per quel che riguarda la struttura e i generi scelti.

Raf è ormai un punto fisso del panorama pop-rock italiano e in Metamorfosi ha scelto di cantare la guerra e l’amore. Nove canzoni per temi importanti, con la title track scritta i insieme alla moglie Gabriella Labate che qualcuno ricorderà come valletta e soubrette a Scherzi a parte, Bagaglino e TG delle vacanze. Raf partirà con il tour a febbraio.

Diverso il discorso per Cesare Cremonini che esce domani con Il primo bacio sulla luna. Ancora relativamente giovane, Cremonini arriva con questo lavoro al terzo album e ne promette delle belle: maggiore varietà sia nei temi che nei generi, a sentire il cantante si spazierà da influenze alla Bob Dylan e Giorgio Gaber fino ad arrivare alla psichedelia. Niente male per uno che fino a pochi anni fa cantava di come fosse bello andare in Vespa. La curiosità è forte, vedremo se si tratta di influenze e ispirazioni “vere” o solamente dell’ennesima frase di lancio.

Voi quale dei due artisti preferite?

1 commento su “Raf e Cremonini: nuovi album in uscita”
  1. cristian ha detto:

    Sicuramente preferisco Raf. Metamorfosi è un bellissimo album…..prendetelo ciaoooooooo


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloSpettacolo.it – Guida al mondo dello spettacolo a 360 gradi supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009