‘Una storia’: l’autobiografia di Luciano Ligabue

Di , scritto il 26 Aprile 2022

Luciano Ligabue non è nuovo alla pubblicazione di libri: abbiamo già letto i suoi La neve se ne frega (scritto in collaborazione con Matteo Casali e Giuseppe Camuncoli) ed È andata così (con Massimo Cotto). Ora però, a 62 anni compiuti da poco, sta per uscire l’autobiografia del Liga, intitolata semplicemente Una storia, sempre edita da Mondadori, già ordinabile e che sarà tra delle nostre mani il prossimo 3 maggio.

Nessun libro può contenere la vita di qualcuno. Ma i ricordi che contano sì. Con quelli ci si può provare”, sono le parole dell’autore o stesso. Sui social network ufficiali del cantautore di Correggio il nuovo libro è stato descritto in questo modo: “La sua storia, quella più intima, personale e famigliare e un meraviglioso racconto che abbraccia la provincia italiana, dagli anni Sessanta a oggi. Liga affronta per iscritto il bilancio della sua esistenza, con l’eclettismo artistico che gli è proprio, esce dai comodi confini del classico resoconto biografico, tratteggia magistralmente situazioni, luoghi e persone, donando loro una dimensione romanzesca. Li fa vedere, toccare e conoscere“. Tutto fa pensare questa “storia” ne contenga moltissime altre quanto mai interessanti – basta guardare i titoli dei capitoli: Giuanin e la Rina. I fossi, le cerbottane e le fionde. Gli gnocchi della Barbarina. Marcello, il suo toscano, l’olio di ricino e l’Ermelina e molti altri fino a La terra che balla, Barbara e Linda, Cianein.

Insomma, sessant’anni di vita indubbiamente interessante messi nero su bianco. Ligabue presenterà il libro il 5 maggio presso OGR Torino, alle ore 21.00, con un’anteprima del Salone del libro di Torino.


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2022, P.IVA 01264890052
SoloSpettacolo.it – Guida al mondo dello spettacolo a 360 gradi supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009