Gwyneth Paltrow: la depressione post-partum mi aveva messa k.o.

Di , scritto il 30 Aprile 2018

Ci piacciono i VIP che hanno il coraggio di parlare delle loro debolezze e dei periodi difficili, anche quando è stato necessario un lungo periodo di tempo per elaborarle. E’ sicuramente il caso di Gwyneth Paltrow (45 anni) che, a 12 anni dalla nascita del suo secondo figlio Moses (nel 2006) parla con molta franchezza di quando era stato arduo venire fuori dalla depressione successiva al parto. A dire il vero, aveva già fatto un accenno alla vicenda in passato, ma ora è ritornata sull’argomento ricordando quanto era stato diverso quel periodo da quello seguito alla nascita della prima figlia, Apple, che oggi ha 13 anni. Dopo la nascita della primogenita Gwyneth e l’allora marito Chris Martin erano stati assolutamente euforici.

Gwyneth racconta: “Mi sentivo come uno zombie … Non sapevo che cosa mi stesse succedendo. Non riuscivo a capire. Non mi era mai successo nulla del genere”. Quando il marito le aveva suggerito che poteva trattarsi di depressione post-partum in un primo momento l’idea le risultava inaccettabile. Ma poi con qualche ricerca sui sintomi si era resa conto che le cose stavano davvero così.

Ricordiamo che questa sindrome colpisce più del 10% delle donne entro il primo anno dal parto con sintomi come profonda tristezza, cattivo umore, mancanza di energia e difficoltà a stabilire un legame con il neonato. Per uscire dalla depressione è necessario curare molto l’alimentazione, fare regolare esercizio fisico, possibilmente parlare con uno psicologo o con persone empatiche e nei casi peggiori ricorrere a rimedi e farmaci appositi.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloSpettacolo.it – Guida al mondo dello spettacolo a 360 gradi supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009