Freddie Meter: Google valuta la vostra voce sulle canzoni dei Queen

Di , scritto il 21 Novembre 2019

Siete bravi a cantare? Ve la sentite di partecipare a una sorta di karaoke sulle canzoni più famose dei leggendari Queen? Con un nuovo strumento messo a punto da Google avete la possibilità di calcolare fino a che punto la vostra voce assomiglia a quella di Freddie Mercury. Per la precisione, il tool si chiama ‘Freddie Meter‘ ed è in grado di analizzare intonazione, timbro e melodia di chi canta, valutandoli mediante “innovativi algoritmi di machine learning”. L’iniziativa, al cui sviluppo hanno preso parte Google Research, Google Creative Lab e YouTube si presenta sotto forma di applicazione su Android, iOS e desktop (su questa pagina).

In sostanza, dovrete avere un device con microfono attivo e cimentarvi a cantare sulla base musicale di uno dei celeberrimi brani Don’t Stop Me Now, We Are The Champions, Bohemian Rhapsody e Somebody To Love. Bisogna arrivare fino alla fine della canzone. Nel frattempo il programma analizzerà la vostra voce e vi darà un responso su quanta affinità esista tra voi e lui. Il punteggio finale può andare da 0 a 100.

Dopo esservi cimentati nel test, potrete condividere il risultato sui social network, utilizzando l’hashtag #FreddieChallenge e sfidando i vostri amici a fare lo stesso.

L’iniziativa non nasce per caso, ma in occasione del 44° anniversario della prima presentazione dal vivo di Bohemian Rhapsody, avvenuta all’Empire Theater di Liverpool il 14 novembre 1975. E ha un fine benefico: mediante la piattaforma è infatti possibile fare delle piccole o grandi donazioni al ‘Mercury Phoenix Trust’, una ONLUS fondata da Brian May, Roger Taylor e Jim Beach dopo la morte di Freddy Mercury (1991) per la lotta contro l’AIDS. Per farlo basta cliccare sull’opzione “Donate”.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloSpettacolo.it – Guida al mondo dello spettacolo a 360 gradi supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009